Chiesa dell'Assunta - Palermo da vedere

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Luoghi di culto 2


Visita Chiesa dell'Assunta

A Palermo, in via Maqueda, nei pressi della sede della Provincia, quasi nascosta da palazzoni che la stringono sui lati, sorge la splendida Chiesa Dell'Assunta (1625-1628). La facciata in conci squadrati è dominata dallo stemma nobiliare dei Moncada. Alla sua base, una iscrizione su marmo risalente al 1662. In origine fu concepita come Cappella del convento che avrebbe ospitato, dopo la conversione, la nobile Giovanna Della Cerda, moglie del Duca di Montalto, Antonio Moncada (quest'ultimo colto da vocazione monastica insieme alla consorte). L'interno, in stile barocco , è ricco di affreschi e stucchi. Di particolare pregio quelli del presbiterio, tra cui spicca il gruppo "Angeli ed Eterno Padre" attribuito a Giacomo Serpotta, gli altri, ad ornamento dell'aula, all'estro del fratello Giuseppe e del figlio Procopio. Parimenti di impronta serpottiana le statue allegoriche di figure femminili accostate alle pareti. Di grande impatto la composizione con la Vergine Maria, la Maddalena e San Giovanni in preghiera ai piedi del Crocifisso. Il dipinto dell'Assunta è dell'Abate G. Patricolo. Le opere pittoriche, di grande effetto cromatico, della volta del presbiterio come pure della volta e delle pareti dell'aula vengono attribuite da alcuni studiosi ad Antonio Grano (1660-1718) da altri a Filippo Tancredi (1655-1722). Quelle del sottocoro al fiammingo Guglielmo Borremans (1672-1744).

Tratto da http://palermodintorni.blogspot.it/

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu