Palazzo Marchesi - Palermo da vedere

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Palazzi storici 1


Visita Palazzo Marchesi

Da via Maqueda, salendo per la strada dei SS. Quaranta Martiri si giunge nell'omonima piazza dove sorge il tardo quattrocentesco Palazzo Marchesi. Del primo periodo dell'edificio non resta oggi che il patio e la torre, divenuta quest'ultima nel 1731 campanile di casa Professa. Ancora oggi è possibile vedere sullo spigolo della torre, sul lato destro dell'edificio, lo stemma della famiglia Marchesi sorretto da un angelo. Nel patio di fattura catalana sono ancora presenti parti dell'edificio tardo quattrocentesco: una scala esterna ad arco rampante tipica dei palazzi catalani, una  parte del porticato ad archi acuti su pilastri ottagonali. Il Palazzo  intorno al 1500 fu aquistato da Carlo V e destinato ad ospitare  per 18 anni (1550- 1568) il Tribunale d'Inquisizione e le sue famigerate prigioni ubicate nelle grandi caverne sottostanti la torre.  Nel 1568  il palazzo divenne proprietà  dei Gesuiti di Casa Professa. Di particolare interesse  è la camera dello scirocco recentemente scoperta  nel cortile interno del palazzo a 8 metri di profondità : un ipogeo di pianta quadrata dove i nobili si rifugiavano per cercare refrigerio nelle torride giornate d'estate.

Tratto da http://www.provincia.palermo.it/turismo/tesori_d_arte_a_palermo/00012066_Palazzo_Marchesi.html

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu