Vai ai contenuti
Parchi e ville


Visita
Parco della Favorita

alcuni sentieri per la corsa campestre

abbeveratoi

la scalinata

ex scuderie reali

fontana d'Ercole

il roccione

altri siti

Fu costruito nel 1799 da Ferdinando IV di Borbone, fuggiasco da Napoli per la conquista francese. Era a un tempo parco, luogo per esperimenti agricoli e riserva di caccia. Vi erano ombrosi viali, esedre, spiazzi con sedili, fontane, frantoi, macine cantine, ecc. Una fitta boscaglia, verso le pendici del monte, ospitava fagiani, pernici, beccacce, conigli, ecc. Questo parco, da quando è proprietà pubblica ha perduto via via il suo primitivo carattere, essendo stato dato in affitto a coltivatori privati o concesso a società sportive che ne hanno recintato larghe zone. L'attraversamento longitudinalmente due lunghi viali, quello detto di Diana in alto e quello detto di Ercole in basso. Erano in origine destinati al lento passeggio tra la verzura; ora non sono altro che arterie di attraversamento veloce.

Tratto da Giuseppe Bellafiore

Ultimo aggiornamento: 22/07/2018
Torna ai contenuti