Sala del Calendario - Palermo da vedere

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Altri siti


Visita la Sala del Calendario

Un affascinante affresco settecentesco nasconde un articolato meccanismo di calcoli astronomici senza tempo. All’interno del Convento di San Domenico, l’accesso all’antica biblioteca dei confrati è decorato con un suggestivo Calendario liturgico, realizzato dal padre domenicano Benedetto Maria del Castrone nel 1723. Coprendo un arco temporale che va dal 1700 fino al 2192, una sequenza di numeri, lettere e simboli da decifrare consente di stabilire la data della festività centrale della liturgia cristiana: la Pasqua. In base ad accurati studi sulle fasi lunari e a precise regole matematiche, il Calendario perpetuo è una rarissima trasposizione illustrata di un sistema rimasto invariato dal 325 dopo Cristo fino ad oggi.

Tratto da http://www.leviedeitesori.com/50-sala-del-calendario-convento-san-domenico/

E' un ambiente privato e interno al Convento di San Domenico. All'interno di quest’ampia sala, si conserva il magnifico affresco a parete di un calendario liturgico realizzato nel 1723 dal padre domenicano Benedetto Maria Castrone. Il dipinto è contraddistinto dal motto “IANI PORTA” ovvero Porta perpetua del Tempo che campeggia in alto.  L'affresco si ricollega a uno studio cartaceo già illustrato nella pubblicazione Horographia Universalis dello stesso Castrone, poi diventato per suo espresso desiderio e sua mano, anche raffigurazione muraria.

Tratto da http://www.domenicani-palermo.it/calendario.html

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu