Parco Ninni Cassarà - Palermo da vedere

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Parchi e ville


Visita
Parco Ninni Cassarà

panorama

ponti

attività ludiche e sportive

villa forni

il roseto

Parco Ninni Cassarà già Parco d'Orleans.


Il parco venne edificato a inizio Ottocento come riserva di palazzo d'Orleans, che attualmente è sede della presidenza della Regione siciliana. Aveva originariamente una superficie complessiva di 46 ettari. Oggi il parco, gestito dalla Regione siciliana, è di circa tre ettari, Nella restante parte sono oggi costruite diverse facoltà dell'Università di Palermo. Venne trasformato in parco ornitologico ed ancora adesso conserva molte specie animali provenienti da tutto il mondo. Vi sono presenti dei grandi dalle radici volanti. Attualmente sono in corso i lavori che prevedono il rifacimento dell'area ornitologica, inoltre è stato aggiunto al parco originale un vasto terreno limitrofo che ha trasformato l'estensione originale del parco portandolo a 255.000 m. Si estende tra le Via Ernesto Basile, Corso Pisani e Via Altofonte. All'interno delle nuove aree sono in costruzione molte strutture quali un teatro all'aperto, una pista di pattinaggio, tre campi di bocce, un lago artificiale su parte del letto del ex torrente Kemonia, percorsi pedonali e ciclabili e percorsi ambientali ed un parcheggio pubblico con accesso da Via Altofonte (bassa). Sono stati restaurati una serie di immobili ricadenti nell'area tra i quali la Villa Forni ed un immobile da adibire a caffè letterario. Al termine dei lavori il parco sarà il secondo cittadino per estensione. I lavori sono stati ultimati e sono in corso i collaudi statici e tecnico amministrativi. Il sei agosto 2010, a lavori ultimati, il parco è stato intitolato al commissario di Polizia "Ninni Cassarà" in occasione del venticimquesimo anniversario dell'omicidio da parte della mafia. Con una breve cerimonia cui hanno partecipato i familiari e numerose autorità sono state collocate tre targhe nei tre ingressi del parco.

Tratto da Wikipedia

Antonino Cassarà.


Nato il 7 maggio 1947, Commissario della Polizia di Stato nella Questura di Reggio Calabria e poi a Trapani , dove ebbe modo di conoscere Giovanni Falcone. Fu poi Vice Questore Aggiunto in forza presso la Questura di Palermo e il vice dirigente della squadra mobile. Nel 1982 andava in giro per Palermo insieme all'agente Calogero Zucchetto per indagare sui clan di Cosa nostra. In questa occasione lui e Zucchetto riconobbero i due killer latitanti e Mario Prestifilippo, ma non riuscirono ad arrestarli perché questi scapparono. Tra le numerose operazioni cui prese parte, molte delle quali insieme al commissario Giuseppe Montana, la nota operazione "Pizza Connection", in collaborazione con forze di polizia degli Stati Uniti. Cassarà fu uno stretto collaboratore di Giovanni Falcone e del cosiddetto " pool antimafia" della Procura di Palermo e le sue indagini contribuirono all'istruzione del primo maxiprocesso alle cosche mafiose. Era sposato e padre di tre figli. Fu ucciso dalla mafia nel 1985, all'età di 38 anni.

Tratto da Wikipedia

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu